The Third Way-venezia

“Considerando gli scritti e le opere di Giancarlo De Carlo si può pensare che se il Modernismo è morto e il Post-Modernismo è finzione forse dopotutto esiste una terza alternativa” “La Terza Alternativa si è dunque estrinsecata, superando Modernismo e Postmodernismo che tuttavia restano entrambi sullo sfondo”

Norberg-Schulz, 1988

Attraverso un’interpretazione provvisoria che comincia dalla contemporaneità, ho lavorato su una fra le tante possibili configurazioni, di idea di città e di quartiere, partendo da una forte relazione con gli abitanti di Mazzorbo. In questo lavoro non è tanto la struttura dell’architettura ad essere indagata, quanto i suoi intrecci psico-antropologici con i suoi abitanti. Individuo, territorio e equilibrio, sono concetti che De Carlo esprime in termini di spazio, generando progetti di città, pratiche di pianificazione e programmi di riuso, come è accaduto a Mazzorbo dove tutto questo ha generato uno straordinario rapporto con lo spazio.

A project realized for Lacuna/e

Sergio Camplone, 2016